ZOPPÈ DI CADORE

Organo “D. GASPARRINI” (1746)

Si tratta di un organo positivo di Scuola marchigiana, costruito nel 1746 da Domenico Gasparrini di Montecarotto (AN). Lo strumento si trova nella chiesa di S. Anna in Zoppè di Cadore dal 1992, quando fu donato da Don Osvaldo Bortolot in memoria dei genitori. Attualmente questo è il più antico organo presente in Cadore.

Caratteristiche e disposizione fonica Collocato in cantoria, sul lato sinistro, ha una facciata di 17 canne disposte a cuspide. Tastiera di 45 tasti (Do1 / Do5) con prima ottava corta e pedaliera a leggio, costantemente unita al manuale e senza registri propri, di 9 tasti (Do1 / Do2), anch’essa con prima ottava corta. Le 408 canne di cui è composto sono suddivise in 10 registri 

comandati da una serie di pomelli a tiro, in metallo, disposti su due file a destra della tastiera, secondo l’ordine qui riportato.

Principale 8’

Voce umana [dal Do#3]

Ottava 4’

Flauto XII [dal Sol1]

Decima V 2’

Cornetta [dal Do#3]

Decima IX

Vigesima II

Vigesima VI

Vigesima IX

Un ultimo pomello comanda il Tiratutti. Le prime 12 canne del Principale sono in legno e di queste le 8 più gravi rimangono sempre inserite.